Il Liebster Award è tornato!!!

liebster-awards-il-panchinologo

Il Liebster Award 4.0 è di nuovo fra le mie mani e questo mi riempie di gioia. E’ un award al quale sono particolarmente legata, in quanto è stato il primo premio che ho ricevuto, quando ancora il mio blog era gggiovane.☺

Questa volta a nominarmi è stato l’amico Kikkakonekka:vi consiglio di visitarlo e seguirlo, non so come descrivere il suo blog, è semplice, immediato e scorrevole da leggere.

Ora parliamo del Liebster, vediamo di cosa si tratta:

E’ un premio nato qualche anno fa in Germania che viene conferito, da altri blogger, ai blogger emergenti più meritevoli.

L’obiettivo è dare maggiore visibilità ,farsi conoscere, creare nuovi contatti.

Quali sono le regole da seguire?

1 Ringraziare il blog che ti ha nominato

2 Rispondere alle 10 domande che il blogger ha creato per te

3 Nominare altri 10 blog che abbiano meno di 200 followers

4 Porre 10 nuove domande ai nominati

5 Comunicare la nomina ai 10 blogger scelti

Ed ora le mie risposte:

1)Quanto tempo dedichi ogni giorno al cellulare/smartphone per telefonate, messaggi, WhatsApp, giochini vari? Tanto tanto, ogni scusa è buona per dare un’occhiata allo schermo dello smart ed ancora di più al tablet. Del resto una blogger deve sempre essere informata, attiva Ok…è una scusa, mi piace proprio stare connessa.
2) Ultimo libro letto “Vorrei essere una gatta morta” di Chiara Moscardelli. Libro simpatico, scorrevole, nel quale molte di noi si ritroveranno.
3) Lavori per vivere o vivi per lavorare? (in English: are you a Workaholic?) Oddio, domanda difficile, visto il mio attuale momento lavorativo standby (non voluto). Di solito, comunque, lavoro per vivere.
4) Quanto tempo passa tra il suono della sveglia e lo scendere dal letto? Non ho bisogno della sveglia (sì, faccio parte di una nicchia, lo so). Alle 7.00am apro gli occhi e 3 minuti dopo sono in piedi. Non bevo neanche caffè, sono già carica di mio. Lo so, sono un animale strano…
5) Quanto tempo riusciresti a vivere sconnesso da internet? 5 minuti? Scherzo…ma neanche del tutto. Ormai sono webalcholic. Quest’estate però, in crociera ho dovuto x forza disintossicarmi un po’. In mezzo al mare si naviga, ma non sul web
6)Quotidiani: cartacei oppure on-line? Cartacei 10 a 0. Che ci posso fare? Un libro o un giornale in carta mi coinvolge molto di più Nasce proprio un rapporto fra me e lui. Non so se mi sono spiegata senza sembrare disturbata.😃
7) L’ora la leggi sull’orologio da polso oppure sul telefono? Telefono o ancora di più tablet. Anche se il mio orologio non è neanche malaccio. Ma lui non è geloso
8) Amicizie su Facebook: 18mila amici ma non conosci nessuno, oppure ne hai solo 20 li conosci tutti e li frequenti abitualmente? 20 e tutti conosciuti. Sarò strana, atipica, retrò, ma non amo condividere quel poco che posto con sconosciuti. Inoltre loro che interesse avrebbero a leggermi?
9) Emigri nel paese dei tuoi sogni e non hai problemi economici. Ti porti dietro moglie/marito/amante figli, cane e gatto, oppure molli tutto e tutti e ti fai una nuova vita? Emigrerei con i miei affetti. Se il posto è così bello, perché non viverlo assieme?
10) L’ultima volta che hai pianto Piango spesso, o meglio, mi commuovo spesso. Guardando film, ascoltando delle frasi particolari. Insomma, un cuore grande grandeee
11) Un vizio e/o una mania che abbandoneresti volentieri ma davvero non ce la fai a smettere Forse l’essere webalcholic. Ma forse non desidero neanche smettere

Adesso le mie domande:

1.Come e perchè nasce il tuo blog?

2.Quanto tempo dedichi alla scrittura? La consideri un qualcosa di saltuario o qualcosa segui con impegno e costanza?

3.Cosa cerchi di esprimere con il tuo blog?

4.Conoscevi già prima i tuoi followers o sono tutti contatti nati on line?

5.In che modo fai personal branding? Ad esempio colleghi il tuo blog ai social network?

6.Quando scrivi pensi a produrre qualcosa di interessante per te e basta o ti chiedi anche se potrebbe essere interessante per i tuoi followers?

7.Cosa pensi che i followers cerchino leggendoti?

8.C’ è un momento particolare della giornata in cui scrivi? Piena notte, pausa pranzo, per esempio?

9.Scrivi di getto, con impulsività o sei più ponderato?

10.Sei una persona loquace ed ami anche avere un tuo spazio sul web, oppure il blog è l’unico modo per far uscire chi sei veramente, essendo nella vita reale un po’ timido?

Ed ecco i magnifici 10 che ho nominato:

https://annamyworldofmakeup.wordpress.com/

https://vivibeneamameglioblog.wordpress.com/

https://mrsbean73.wordpress.com/

https://vaninarodrigo.wordpress.com/

https://robywj.wordpress.com/

https://leggeresognando.wordpress.com/

https://klaudiomi.wordpress.com/

https://enricogarrou.wordpress.com/

https://alincucina.wordpress.com/

https://triportrek.wordpress.com/

Non sentitevi in obbligo, se non parteciperete non me la prenderò. Considerate solo che vi ho pensato.

Grazie ancora a Kikkakonekka buona settimana!

Annunci

15 thoughts on “Il Liebster Award è tornato!!!

  1. Grazie, onorato, parto dal fondo, il ringraziamento a chi mi ha nominato devo farlo qua? come sto facendo ora? 🙂 Seconda cosa, mmmm è normale che non mi è arrivato avviso che mi hai nominato ma l’ho scoperto solo leggendoti? 🙂
    grazie, beso!

    Mi piace

      • Ah ok, cosa strana però, io ho visto la mia nomina leggendo il tuo nuovo articolo stamattina, non ho visto commento a mio articolo, o meglio non ho ricevuto notifiche, mumble mumble 🙂 Io cmq ho pubblicato e ti ho ringraziato nel mio post per la nomina, devo fare altro nei tuoi confronti? 🙂

        Liked by 1 persona

    • Ciao.
      In teoria dovresti andare in ogni blog, e ad ognuno mandare un messaggio di nomina.
      Lo fanno in pochi. D’altronde, leggendoci tra noi con una certa regolarità, è naturale “scoprire” di essere stati nominati.
      Io in effetti questi messaggi non li invio mai, anche perché a volte sembra di volersi fare “pubblicità”, e quindi lascio agli occhi del lettore il “gusto” di scoprire la nomina.

      K!

      Liked by 2 people

  2. Sempre simpaticissimo leggerti!Non faccio nomine ma partecipo a metà rispondendo alle tue domande!
    1.Come e perchè nasce il tuo blog?
    Troppo lungo da dire!Comunque prosegue un percorso iniziato su Netlog nel 2006 quando iniziai per caso a scrivere di quel che mi frullava per la testa!
    2.Quanto tempo dedichi alla scrittura? La consideri un qualcosa di saltuario o qualcosa segui con impegno e costanza?
    Lo faccio quando voglio sfogarmi o quando ho qualcosa da dire o quando determinati eventi mi suscitano delle riflessioni.A volte lo faccio semplicemente per ridere un pò di me.
    3.Cosa cerchi di esprimere con il tuo blog?
    In realtà nulla!Mi piace parlare con le persone che ne hanno voglia!
    4.Conoscevi già prima i tuoi followers o sono tutti contatti nati on line?
    Limitatamente a WordPress non conosco nessuno di persona ed anche le conoscenze sono tutte limitate al solo scambio pubblico di commenti.
    5.In che modo fai personal branding? Ad esempio colleghi il tuo blog ai social network?
    No, mai fatto nulla di tutto ciò. Credo molto nella casualità delle cose. Poi magari se parlando altrove con qualcuno sento che è interessato gli dico:ehi se ti va leggi pure qui…ma fino ad ora nessuno è stato interessato!
    6.Quando scrivi pensi a produrre qualcosa di interessante per te e basta o ti chiedi anche se potrebbe essere interessante per i tuoi followers?
    Dipende.A volte gli sfoghi servono solo a me altre volte per altre cose penso che magari a qualcuno potrebbe piacere quello che scrivo. Ma non me ne faccio un problema se non accade.
    7.Cosa pensi che i followers cerchino leggendoti?
    Ah non lo so. Ne ho pochi…fai prima a chiederlo a loro!Tu cosa cerchi leggendomi?:-D
    8.C’ è un momento particolare della giornata in cui scrivi? Piena notte, pausa pranzo, per esempio?
    Non ho orari…scrivo istintivamente quando capita, di getto, senza nemmeno rileggere!
    9.Scrivi di getto, con impulsività o sei più ponderato?
    Ecco…già risposto!
    10.Sei una persona loquace ed ami anche avere un tuo spazio sul web, oppure il blog è l’unico modo per far uscire chi sei veramente, essendo nella vita reale un po’ timido?
    Sono un asociale. La maggior parte delle persone non le sopporto e le evito. Timido non più ma non mi fido della gente. Nel web però non nascondo ciò e chi in passato mi ha conosciuto mi ha sempre detto: ma sei uguale! Si…sono uguale, niente di speciale, nulla da nascondere e nulla da esaltare!Son solo un povero diavolo!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...