Attenzione alla Piña… non colada

pigna (3)

Superati i 35 ( e non mi riferisco ai gradi), quando ci stiamo avviando o siamo già arrivati al traguardo (perché lo si chiama traguardo, devo ancora capirlo) possiamo affermare, neanche troppo serenamente, che l’adolescenza tardiva è terminata.

Non ci sono più scuse: siamo diventati adulti, o meglio grandi ( fa meno paura:-). Ora, come al solito, questa fase viene vissuta diversamente fra i due sessi. Parliamone. Il cliché dice che, quando una donna che ha superato i 35 è single:

  1. Un motivo ci sarà: ha qualcosa che non va”. E lì partiamo con una serie di supposizioni non troppo felici.

  2. Se la tira troppo, crede di avercela solo lei”. O meglio, e scusate la frase da osteria: “pensa di avercela d’oro”. Rende di più l’idea, vero?

In entrambi i casi la conclusione è una sola: “Ha bisogno di qualcosa”.Avete già capito a cosa mi riferisco, giusto? Ma sono una signora ( almeno ci rovo) e non lo dico esplicitamente. Da donna aggiungo che quel qualcosa, se meritevole, noi non lo schifiamo affatto.Se decidiamo di stare “a dieta” in quel campo, quel qualcosa magari non è degno di nota. Pensateci, maschietti, pensateci.

E l’uomo, invece? Se anche lui è adulto e free:

  1. E’ il Peter Pan, in loop adolescente tardivo ed al momento per una relazione ncs (non ci siamo). Di questo ho già parlato in un altro post.

    Oppure..e qui vi voglio

  2. Chiamasi Uomo Pigna. Sì avete capito bene, scomodiamo pure il frutto del pino.

Mentre della sclerata, pesante, precisina, etc etc si fa un gran parlare, sul pigna addicted c’è omertà.Ma siccome la diplomazia la conosco ma non la frequento assiduamente, ne parlerò volentieri. Nella mia regione lo chiamiamo “vedrano”, una specie di zitello, e non è proprio un complimento. Posso dire che l’uomo Pigna ( almeno non quello a livelli elevati) a volte si nasconde bene. Si mimetizza egregiamente, apparendo inizialmente gentile, anche ironico. Insomma,niente che ci faccia dubitare. La fregatura, care mie, è proprio vicina vicina. Ce ne renderemo conto piano piano, dai piccoli particolari che noi ingenuotte magari non avevamo percepito.

Quindi, al ristorante: “Il risotto è non è al dente” ok, Carlo Cracco brother. La foto in Instagram “Non è scattata bene” ok, Monsieur Cartier Bresson. La peggiore è a casa quando “puoi mettere in ordine?” Omg, è arrivata la sig.rina Rottermaier. E così via. Insomma, quell’essere così attento diventa insopportabile,quando è all’ennesima potenza. Non si parla più di attenzione ma di pigna pura!

E poi ci si lamenta di noi donne…

Ovviamente vi consiglio di evitare come la peste questo individuo, ai primi sintomi:-). Ed inoltre, cari maschiacci, lasciate a noi l’essere pigna: almeno abbiamo la scusa del ciclo. Voi purtroppo non l’avete, di conseguenza ne uscite malino:-)))

Annunci

19 thoughts on “Attenzione alla Piña… non colada

  1. Al solito non mi riconosco in nessuna delle due categorie! Io avrei voluto solo una donna con cui star bene ma non l’ho trovata(o quando le ho trovate erano già sposate!) per cui ad un certo punto ho semplicemente smesso di cercare e mi son rassegnato all’idea che dovevo star da solo. Alla fine come si dice…meglio soli che male accompagnati e rispetto a tanti miei amici sposati ho, se non altro risparmiato tanti soldi per avvocati e il mio fegato sta bene! 😂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...